Menu

Notizie

Workshop ESI: Anche FBC tra i progetti europei presentati in Olanda

Si è tenuto nei giorni scorsi a Breda, in Olanda, il workshop ‘Research and Innovation’, appuntamento promosso dall'ESI FUNDS FOR HEALTH, un tavolo di lavoro promosso dall'unione Europea per verificare lo stato di implementazione di progetti in sanità supportati dai fondi strutturali europei, e analizzare come questi investimenti contribuiscano agli obiettivi europei nell'ambito delle politiche per la salute.

I progetti presentati comprendono un ampio spettro di tematiche, dall'healthy ageing (AGE-WELL) all'antibiotico resistenza (HEALTH-I-CARE), dall'uso della stampa 3D nella medicina rigenerativa (BONE-BIO) allo sviluppo di piattaforme di open-innovation per la ricerca sui farmaci (COILED).


All'evento di Breda era presente anche Cinzia Mambretti (Promozione e sviluppo di progetti di ricerca, innovazione e sostenibilità ambientale, Fondazione Politecnico di Milano) che ha presentato il progetto Fast Brest Check, innovativo e non-invasivo sistema di diagnostica mammaria basato su tecnologia ottica ed ultrasonica grazie al sistema DeHCA Light & Sound. A lei abbiamo chiesto di illustrare i lavori del workshop europeo.


Ingegnere Mambretti, ci può descrivere l'evento europeo a cui ha partecipato?
Il workshop Research and Innovation in health è stato realizzato con lo scopo di analizzare diverse esperienze europee, in particolare progetti in ambito healthcare, realizzati con il supporto dei fondi strutturali della Commissione europea. Sono stati invitati a partecipare al workshop una serie di progetti di eccellenza selezionati tramite le informazioni generali fornite dai comitati di gestione dei fondi e dalla Commissione stessa. Il criterio di selezione, oltre a considerare la rilevanza del Progetto, ha preso in considerazione anche criteri geografici e di tipologia di sovvenzioni di cui il progetto ha beneficiato. Fast Breast Check è stato selezionato per l'innovazione proposta e per il potenziale impatto, ma anche per la sua capacità comunicativa. In altri casi gli organizzatori del workshop hanno trovato difficoltà a trovare informazioni sulle progettualità. E' stata quindi premiata anche la capacità di comunicare, altro elemento chiave del progetto Fast Breast Check.

Cosa ha presentato di FBC? Tutto il progetto? Con quali sottolineature?
Il progetto è stato presentato nelle sue linee principali, sottolineando da una parte l'innovazione nella diagnostica che nella campagna di sensibilizzazione. La presentazione però è stata centrata sul focus del workshop: l'utilizzo dei fondi, anche per facilitare la collaborazione pubblico-privato, e valorizzare le eccellenze territoriali, sia come organismi di ricerca che nella piccola media impresa. L'utilizzo dei fondi FESR ha permesso prima lo sviluppo del dispositivo, e poi il percorso per la validazione clinica da una parte e la progettazione di un nuovo servizio rivolto alle donne giovani dall'altra.


Quali reazioni ha suscitato la presentazione e quanto interesse è stato mostrato dai delegati europei presenti all'evento?
Il Progetto ha riscosso notevole interesse. La tematica affrontata è di nota rilevanza in tutto il continente Europeo. Non solo: le tecniche innovative utilizzate, sia nel design dello strumento, pensato per le donne, che nel design della campagna di sensibilizzazione sono state molto apprezzate.